Il museo Pedro Figari

Il Museo Figari si trova in via Juan Carlos Gómez 1427, nel Barrio Ciudad Vieja a Montevideo, Uruguay. Fondato nel 1930, l’edificio originario viene acquisito dal governo municipale e ampliato come museo. Da allora fa parte del sistema museale del Comune di Montevideo. L’ingegner Juan Alberto Capurro progettò una villa palladiana nel 1870 per il dottor Juan Bautista Raffo, proprietario dell’edificio. Dichiatato Monumento Storico Nazionale dal 1975 e testimonianza viva di quelle ville di fine ‘800.

Facciata del museo Figari

Il Museo Figari è un’istituzione al servizio della società e aperto al pubblico gratuitamente, che si occupa della conservazione, della ricerca e della comunicazione dell’opera di Pedro Figari. Dipende dalla Direzione Nazionale della Cultura del Ministero dell’Educazione e della Cultura dell’Uruguay.

Nelle sue sale si tengono mostre che contribuiscono a diffondere l’opera e il pensiero di Pedro Figari nelle sue molteplici sfaccettature. Si tengono anche eventi culturali che compongono il lavoro di diversi artisti e pensatori, sia storici che attuali. Nell’area pedagogica promuove visite guidate per scolari, liceali e altri gruppi di interesse; si tengono workshop, conferenze e colloqui volti a riflettere sul pensiero e sul lavoro di questo creatore.

Varie iniziative

D’altra parte, con i suoi programmi di estensione, il museo promuove attività molteplici per accedere a un pubblico vario. Nel campo della ricerca, il museo elabora le proprie linee di lavoro, pubblica cataloghi delle mostre e sostiene la pubblicazione di saggi e altri contributi relativi alla produzione di Figari.

Attraverso una rete di accordi inter-istituzionali, il Museo Figari si è proposto di ottimizzare le risorse pubbliche esistenti nello Stato uruguaiano, registrando le fonti di informazione, rilevando sia la produzione pittorica che i documenti e i beni distribuiti in diverse agenzie pubbliche, in vista della costruzione di un archivio di consultazione accessibile, evitando la dispersione, la perdita e la falsificazione del patrimonio figariano.

Storia

Il Museo Figari è stato inaugurato il 22 febbraio 2010 ed è stato creato dall’articolo 535 della legge N.º 18.719, nel gennaio 2011. La sua sede – come detto . si trova in un edificio che fu dell’architetto Raffo, costruito nel 1914, dichiarato patrimonio architettonico della Città Vecchia di Montevideo vicino ad altri musei, gallerie e centri culturali, così come altri siti storici di attrazione turistica.

Al piano terra funzionano le sale espositive permanenti e temporanee e il primo piano è stato allestito nel 2014 per ospitare più sale espositive, la biblioteca e altri servizi.

Il Museo Figari propone una visione contemporanea, presentando nuovi sguardi, avvicinando la sua produzione pittorica e il suo pensiero alle nuove generazioni, creando spazi di confronto di idee e progetti, per una riflessione dinamica sul contributo di Figari alla cultura americana.

Per approfondimento si veda il sito del museo al link

Breve scheda biografica

Pedro Figari – si legge nella scheda biografica riassuntiva – nacque il 29 giugno 1861  a Montevideo e ivi morì il 24 luglio 1938

Era un intellettuale che si distingueva in vari campi della conoscenza; avvocato di professione, pensatore, politico, scrittore, insegnante, giornalista e pittore. È considerato uno dei pittori più importanti dell’America Latina, poiché ha sviluppato un linguaggio pittorico proprio e particolare con una chiara influenza dell’impressionismo europeo, così come il fauvismo, il cubismo o l’espressionismo.

Copyright©2018 www.CarloFigari.it - bar incontro firenze attrazioni - Cookie Policy