L’Albo dei caduti, dovere morale

Grande Guerra

Il 4 novembre ricorre l’anniversario della Vittoria nel primo conflitto mondiale. Si concludono così quattro anni di celebrazioni per ricordare la Grande guerra che, pur con enormi sacrifici e uno spaventoso bagno di sangue su tutti i fronti, portò al compimento del processo unitario. Un secolo è trascorso. Quella fu la guerra dei nostri bisnonni […]

Continua a leggere

Ecco come cambia la Costa Smeralda

Da Briatore all'età neoclassica

Costa Smeralda troppo cara? Ancora fa notizia la lettera apparsa sul nostro giornale e sui social dei turisti che lamentavano di aver pagato un caffè e un bicchier d’acqua 30 euro a Porto Cervo. A cui seguivano le critiche per un hamburger, contorno e birra a 60 euro in un baretto in riva alla spiaggia […]

Continua a leggere

Cagliari città per gli sportivi

Un primato da difendere

Una notizia positiva pubblicata senza troppa enfasi subito dopo Ferragosto ci riempie di soddisfazione e conferma le impressioni che Cagliari e i cagliaritani suscitano nei turisti in visita per la prima volta in città. Si meravigliano di vedere tanta gente praticare sport al Poetto, tra jogging, biciclette, pattini, barche, surf e ogni genere di vele, […]

Continua a leggere

Ma a Praga iniziò la fine dell’Urss

Il drammatico agosto del 1968

Nell’agosto del 1968 mi trovavo con un’altra ventina di giovani cagliaritani a Zocca, sull’Appennino emiliano, oggi conosciuto per essere il paese di Vasco Rossi e che allora ospitava un centro federale sportivo. Eravamo arrivati dopo un lungo viaggio in nave e bus, felici e spensierati come tutti i quindicenni in vacanza. Quella mattina del 21 […]

Continua a leggere

Sul futuro Nato l’incognita Trump

Equilibri sempre più difficili

La politica estera di Trump è quanto di più destabilizzante e imprevedibile si possa immaginare per il futuro delle relazioni internazionali. I due più recenti vertici sulla scena mondiale hanno confermato che, con un pokerista come il presidente americano, ogni mano di carte può sparigliare l’intera posta. Peccato che sul tavolo non ci siano fiches, […]

Continua a leggere

Hanno vinto Putin e il meticciato

Un primo bilancio dei Mondiali

Bellissimi questi Mondiali di calcio. A poche ore dalla conclusione si può già tirare un primo bilancio dell’edizione 2018, in attesa del verdetto finale che darà il titolo alla blasonata Francia o alla sorpresa Croazia. I campionati senza l’Italia si chiudono comunque come un successo a tutti i livelli dove c’è già un vincitore: il […]

Continua a leggere

Su “Babbu Mannu” scalzato da Gramsci

La curiosa storia di una piazza

A Merano il Consiglio comunale ha approvato la proposta di cambiare il nome della via intitolata ad un personaggio storico controverso, il generale Luigi Cadorna. Ancora si deve decidere la nuova dedica tra una decina di candidati. «Di Cadorna si deve parlare nei testi di storia, ma il suo non può essere un nome da […]

Continua a leggere

Network criminali in azione in Libia

Sulla pelle dei migranti

L’Italia e l’Europa stanno cercando di trovare una nuova politica per la Libia, la porta dell’Africa più vicina alle nostre coste. Per regolare o fermare il flusso dei migranti si parla di rafforzare la Guardia costiera libica, i controlli a terra e soprattutto di puntare sull’ampliamento degli hotspot ai confini con gli altri Paesi maghrebini. […]

Continua a leggere

I conti aperti dell’Argentina

La scomparsa di Santina Mastinu e i desaparecidos italiani

Dall’Argentina arriva la triste notizia della morte di Santina Mastinu, originaria di Tresnuraghes, una delle donne simbolo nella lotta per i diritti umani. Aveva poco più di settant’anni ed ha trascorso gran parte della vita a chiedere giustizia per i suoi cari vittime della feroce dittatura militare che tra il 1976 e il 1983 causò […]

Continua a leggere

Il mistero svelato su Borgo Sardegna

Grande Guerra, la tesi dei militari

Nell’inverno del 1915 i militari sardi costruirono un vero villaggio a tre km dal fronte che chiamarono Borgo Sardegna. Aveva baracche a forma di “pinnette”, le tipiche capanne dei pastori, e persino un teatro di 1500 posti dove si tenevano recite e spettacoli mentre poco distante infuriavano i combattimenti. L’idea venne a un capitano sardo […]

Continua a leggere
Copyright©2018 www.CarloFigari.it - Privacy & Cookie Policy