Israele, 75 anni di conflitti

Le scelte del governo di ultradestra

Israele ha appena celebrato la ricorrenza dei 75 anni della sua istituzione, ma da mesi vive in un clima ben lontano da ogni atmosfera di festa. Dal quel 14 maggio 1948 ad oggi è stato un continuo succedersi di guerre, occupazioni, repressioni, intifada (rivolte arabe), attacchi terroristici all’interno dei suoi confini e nelle aree passate […]

Continua a leggere

Erdogan rischia

Le elezioni in Turchia

Tutti gli occhi della politica internazionale puntati sulla Turchia dove la posta in gioco è molto alta per gli equilibri non solo del Medio Oriente, ma dell’Europa e della sfera occidentale. Dal prossimo governo di Ankara dipenderanno le future decisioni su diversi tavoli: guerra in Ucraina; gestione dei flussi migratori in crescendo dall’Afghanistan ed esplosivi […]

Continua a leggere

Sessant’anni fa, ieri come oggi

Le analogie della storia

Guerre devastanti, eventi catastrofici, crisi energetica, politica internazionale in pieno sconvolgimento con mutamenti epocali anche in Italia che riflettono un mondo che cambia a cominciare da dentro casa. E poi i grandi personaggi che hanno fatto e che faranno la storia: alcuni scompaiono, altri entrano in scena. Diritti umani, emancipazione delle donne, la povertà dei […]

Continua a leggere

Erdogan e la tragedia armena

Cagliari ricorda il primo genocidio del secolo scorso

Il futuro dell’Europa passa attraverso il Bosforo. Una storia millenaria che si ripete con rinnovata apprensione perché dal destino di Erdogan e dalle scelte politiche della Turchia dipenderanno molto le prossime decisioni dell’Ue e della Nato. Si avvicinano le elezioni presidenziali e del Parlamento (il 14 maggio) che per la prima volta vedono un’opposizione compatta […]

Continua a leggere

I bambini le prime vittime della guerra

La deportazione dei piccoli ucraini non è una novità della storia

Le prime vittime di una guerra sono sempre i bambini. Indifesi, affamati, feriti e uccisi. Usati come ostaggi, scudi umani, merce di scambio, abusati e persino cavie per folli esperimenti pseudo-scientifici. Il famigerato dottor Mengele fece scuola tra i medici dei lager nazisti. In questa elenco di orrori di cui la storia è piena da […]

Continua a leggere

Naufragi e polemiche

L'onore di una volta, l'esempio del comandante Todaro

La guerra in Ucraina ha oscurato per un anno il problema dei migranti nel Mediterraneo che la tragedia davanti alla costa di Crotone ha riportato in primo piano con un clamore mediatico di forte impatto emotivo e politico. L’alto numero delle vittime, tra corpi recuperati e dispersi oltre un centinaio. Le cause dell’affondamento probabilmente più […]

Continua a leggere

La guerra nascosta

Dietro le missioni di pace

Non esistono guerre definite missioni per portare la pace, col fine di fermare conflitti regionali o anche più ampi come in Somalia, nell’ex Jugoslavia, in Libano, Libia, Mali, Iraq e Afghanistan. Sotto il mandato delle Nazioni Unite operazioni militari su base Nato e col contributo di altri Paesi negli ultimi trent’anni si sono succedute senza […]

Continua a leggere

Iran, cinque mesi di rivolta

Una rivoluzione culturale da sostenere

Mentre l’attenzione mondiale punta i riflettori sulla catastrofe che ha colpito Turchia e Siria, continua con coraggio la protesta popolare in Iran. Tra terremoti, conflitti civili, milioni di profughi siriani e curdi allo stremo nei campi di confine e il gelo dell’inverno, la comunità internazionale si è mobilitata per una nuova emergenza umanitaria. Ebbene, di […]

Continua a leggere

La memoria dell’indicibile

Il ricordo della Shoah

Era il 1962 quando un libro e un clamoroso processo svelarono agli italiani l’enormità dell’Olocausto, volutamente dimenticato dal dopoguerra perché i superstiti non volevano più ricordare l’orrore della persecuzione e i carnefici facevano di tutto per nascondere responsabilità e crimini, oltre a riciclarsi nella nuova Italia democratica. “Il Giardino dei Finzi Contini” fu uno dei […]

Continua a leggere

Il nodo della pace è sempre la Crimea

La minaccia della flotta russa

Due luoghi legati a guerre hanno determinato la storia della Russia zarista e quella di oggi sui quali nessun russo putiniano è disposto neppure a parlarne. Si chiamano Tsushima e Crimea. Il primo è uno stretto vicino all’omonima isola tra la Corea del Sud e il Giappone dove nel maggio del 1905 si combatté la […]

Continua a leggere
Copyright©2018 www.CarloFigari.it - Privacy Policy - Cookie Policy